Storia della Fortezza

La prima notizia certa dell’esistenza di un insediamento sul colle di Sarzanello risale al 963 d.C. quando l’imperatore Ottone I di Sassonia riconosce ad Adalberto Vescovo di Luni il possesso del Castrum Sarzanae, un sito fortificato situato nel luogo dove oggi si trova la fortezza.
La posizione strategica, dominante la Val di Magra, non poteva rimanere sprovvista di un presidio per il controllo di un’importante via di comunicazione tra nord e sud Italia.
Con la vittoria nella guerra di Sarzana, resa dei conti delle aspirazioni fiorentine e genovesi, fu Lorenzo de’ Medici a ordinare la costruzione della Fortezza nella sua attuale forma.
I lavori, iniziati nel 1493, vennero terminati nel 1502 dalla Repubblica di Genova sotto il cui controllo rimase fino all’unità d’Italia.

Oggi la Fortezza è aperta alle visite tutto l’anno e sede di eventi pubblici e privati.